Home > Docente > Strumentazione > Effetti a pedale

Effetti a pedale


Come "pedalboard" uso un Rockcase della Warwick, ottimo, leggero e molto pratico (misure 60x40x10). Sulla pedana sono fissati con il velcro i pedali che sono descritti in breve più giù. Come alimentatore stabilizzato per i pedali a 9V uso un 1Spot della Visual Sound da 1700 mA. La chitarra entrava nel wah Jim Dunlop Crybaby GCB-95, un classico, customizzato true by-pass e con il led per capire quando è acceso (custom by Giniski). Ora preferisco usare il Budda wah, decisamente più corposo come suono. In seguito c'era il boost della Advance Boostcat che riesce ad aumentare il segnale di ben +37db! Al posto del boost ora ho inserito un simpatico Micro Qtron della Electro Harmonix, effetto dal sapore vintage, una sorta di wah dinamico. Segue il tremolo della Guyatone, vincitore del pick award, bellissimo effetto fra l'altro dal ridottissimo ingombro. Si arriva così al primo dei Carl Martin, il Plexitone, che uso per i suoni distorti ed il boost (sia sul pulito, sia sul distorto). Ha dei suoni, specialmente il crunch, veramente impressionanti e con una pulizia fuori dal comune grazie prevalentemente al trasformatore integrato a 12V. Segue il pedale volume Ernie Ball 6166, indiscutibilmente il migliore e il più usato al mondo. Nell'uscita tuner ci collego un TU2 mentre il segnale entra nel Chorus XII Carl Martin, IL più bel chorus che abbia mai sentito. Infine si arriva al Delayla XL, sempre Carl Martin, che simula anche il suono del delay analogico con tanto di feedback, slapback e tap tempo. Oltre al TU2 ho anche un PQ4 della BOSS, vecchio equalizzatore parametrico a volte utile ma molto rumoroso come spesso accade nei pedali marchiati BOSS.

176.jpg 177.jpg 178.jpg 179.jpg 180.jpg 181.jpg 182.jpg 183.jpg 186.jpg 187.jpg

 

© Chitarra Rock 2001-2018

Privacy Policy