Home > Docente > Strumentazione > Amplificatori

Amplificatori


La testata ha un ottimo sound rock-metal, il mio preferito fra tutti i valvestate. Ormai non viene più prodotto da una decina d'anni. Lo stack Marshall è composto dalla testata 8100 da 100watt (con una valvola ECC83) e la cassa 4x12 VS412 (8 ohm 140watt). Nel loop effetti utilizzo ogni tanto il yamaha FX500, un multieffetto digitale senza troppe pretese che si rivela molto utile per rifinire il suono in situazioni live. Il tutto è controllato dal footswitch originale marshall modificato con i led (per la customizzazione vedi ChitArtAttack!) e la pedaliera midi RFX MIDIbuddymp128p. Un bel sistema ma troppo pesante e scomodo, nonostante abbia montato le rotelline con freno e cuscinetti a sfera. I combo sono invece la mia razza preferita. Pratici, comodi e facilmente trasportabili tutti con cono 1x12. Il Peavey Classic 30 fino a poco tempo fa era il mio cavallo di battaglia preferito. Un bell'ampli 30 watt valvolare che spinge tanto e suona pulitissimo e caldissimo. Ma da poco è stato surclassato dalla new entry made in Italy BluMusic. L'edizione limitata del Superclean è il nuovo gioiello che annulla completamente il pregiudizio che c'era una volta tra ampli valvolare e ampli a transistor. Suona meglio del classic 30, pur non avendo valvole, pesa quasi la metà e non necessita di grande manutenzione. Il cono è un meraviglioso Jensen P12N AlNiCo alloggiato in un case in multistrato di betulla. Il Transtube Studio Pro 112 è un po' il fratello minore, è a transistor e nonostante i soli 65w spinge molto bene ed è molto pulito. Ne ho avuti e provati tanti fra Marshall, Laney, Peavey e altre marche minori, e per ora mi trovo bene così.

166.jpg 168.jpg 169.jpg 170.jpg

 

© Chitarra Rock 2001-2018

Privacy Policy