Home > Docente > Strumentazione > Chitarre

Chitarre


A cominciare dalla Yamaha RG421DM, diciamo che di Yamaha è rimasto solo il nome sulla paletta, il resto è molto customizzato. La tastiera, scorrevolissima, è stata trattata e gli ultimi 3 tasti sono scalloped (una giornata di duro lavoro!). I pickup sono due humbucker shadow ed il selettore è a 3 posizioni (manico, spento, ponte). Il ponte è un pessimo TRS-PRO della yamaha che dovrei cambiare al più presto (magari con uno schaller). E' la mia "ascia" principale, compagna di studio da molti anni sulla quale monto corde d'Addario 0.10. Autografata da Brett Garsed. La Jem invece è un altro pezzo di storia, fa parte della prima produzione (anno 1990) ha due bellissimi Paf Pro, un jem single ed un vecchio (eccellente!) ponte Edge. Autografata da Steve Vai. L'immancabile Fender è un progetto personale che sta dando grandissime soddisfazioni. Manico e tastiera in acero, capotasto in grafite ma soprattutto il set di pickup rendono questa chitarra molto più di una semplice Fender. Gli I-Spira, pickup artigianali made in Italy, sono della serie Duplo che hanno un doppio sistema di uscita, single coil e full coil in modo da avere ogni tipo di timbro, dal più antico al più moderno. L'acustica, che uso per gli unplugged, è una bella Yamaha APX10A, fuori produzione da tempo. Ha un doppio sistema di amplificazione, con piezo e microfono interno, tastiera molto leggera e scorrevole, suono pulito. L'ultima arrivata è una bellissima Godin ACS SA con corde in nylon, il top per la bossa ed il latin. Non ha cassa di risonanza, esclusa una piccola camera tonale, ed è quindi perfetta per i live. Ha un suono eccelso, non a caso è la più usata dai professionisti del settore, ma la cosa più particolare è che ha un'uscita predisposta per il GK, il sistema della Roland che si interfaccia con synth e MIDI. Direttamente dal top si possono regolare i volumi della chitarra, del synth, e l'equalizzazione (bassi, medi e alti). La rifinitura cognac burst non è più in produzione.

171.jpg 172.jpg 173.jpg 174.jpg 175.jpg

 

© Chitarra Rock 2001-2018

Privacy Policy